Brenna Giuseppe

""

Giuseppe Brenna (1952) è l’autore della Guida delle Alpi ticinesi e mesolcinesi, edita a partire dal 1989 in 5 volumi dal CAS (Club Alpino Svizzero) e considerata dagli escursionisti e dagli alpinisti una vera e propria “bibbia”. Per quest’opera egli è stato nominato, finora e dal 1864 quale unico ticinese, membro d’onore del CAS. Ha pubblicato anche questi libri: Montagne del Ticino (1994), Cascine, un omaggio ai signori delle montagne ticinesi e mesolcinesi (1996), Mesolcina e Calanca, montagne che stregano il cuore (1998), Grandi cime per i nostri giorni, 150 itinerari escursionistici e alpinistici per 188 cime delle Alpi ticinesi, grigionesi, urane, bernesi e vallesane, 2 volumi (2001 e 2002), Un mondo di bellezza e di cultura, 50 escursioni in Ticino e nelle Alpi limitrofe (2008), Giuseppe Zan Zanini e la Valle di Foiòi (Valle Bavona) (2010), Alpi di Val Bavona (con Luigi Martini per la parte storica – 2011) e La bellezza e il sublime nella Föpia e nel Poncione d’Alnasca (2015). Ha pure tradotto e pubblicato nel 2007, a 61 anni dalla sua uscita in lingua tedesca, la tesi di laurea di Max Gschwend dal titolo La Val Verzasca, I suoi abitanti, l’economia e gli insediamenti verso il 1940. Tutte pubblicazioni uscite grazie all’opera disinteressata del loro autore, svolta nel tempo libero. Giuseppe Brenna ha infatti lavorato per quasi 40 anni a tempo pieno presso l’Istituto Nazionale Svizzero di Assicurazione contro gli Infortuni (INSAI, ora SUVA), straordinaria esperienza umana che lo ha portato a personale contatto con decine di migliaia di persone. Giunto all’età del pensionamento, ha ripreso gli studi universitari (già intrapresi all’inizio degli anni Settanta presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Statale di Milano – lavorando di notte come operaio di fabbrica per pagarsi gli studi –, poiché in quel tempo desideroso di seguire la via diplomatica e di girare il mondo) e ha conseguito a Lugano (entrambe con la menzione Magna cum Laude) nel 2015 la Laurea in Filosofia (con una tesi dal titolo L’esperienza estetica della montagna) e nel 2017 il Master in Lettere (con una tesi che viene pubblicata nel libro La Valle Verzasca di Anna Gnesa e la Lucania di Carlo Levi). Foto autore: © TIPRESS, divieto di utilizzo senza autorizzazione

Libri autore