• 0 Items - CHF 0.00
    • Nessun prodotto nel carrello.

CHF 60.00

Arte in Ticino 1803 – 2003 – volume 2

Pagine: 328


Fotografie: oltre 400 immagini a colori


Formato: 24×27.5 cm


Lingua: Italiano


ISBN: 88 7967 075 1


PDF: Flyer di presentazione

Share

Informazioni autore

«Arte in Ticino 1803–2003» è un progetto strutturato in quattro volumi che propone per la prima volta in modo organico una visione diacronica della realtà artistica del nostro Cantone, superando l’approccio monografico che fino ad oggi ha contraddistinto gli studi in questo campo. La ricerca, diretta da Rudy Chiappini, si avvale dei contributi dei migliori specialisti, i quali hanno affrontato avvenimenti e personaggi del Ticino artistico sulla base degli studi più recenti, rivelando inediti quanto affascinanti scenari. Questo secondo volume, «L’affermazione di un’identità 1870-1914», considera la generazione di artisti nati tra 1830 e il 1870, stilisticamente divisi tra il verismo e il naturalismo, e che a cavallo tra Otto e Novecento aderiscono al linguaggio divisionista e alla poetica simbolista. I saggi in catalogo analizzano la molteplicità di questa realtà artistica sia in ambito pittorico che scultoreo, il progressivo avvicinarsi degli artisti ticinesi al contesto culturale elvetico, la nascita delle strutture museali e delle associazioni artistiche, l’organizzazione delle prime esposizioni di belle arti e il dibattito identitario che caratterizza la scena culturale cantonale. Sono inoltre oggetto di indagini monografiche le figure di Adolfo Feragutti Visconti, Luigi Rossi, Edoardo Berta e Filippo Franzoni, protagonisti indiscussi della storia dell’arte ticinese dell’epoca.